domenica 20 aprile 2008

Erato, aspetta



La Musa in collera

Perché scrivo canti d’amore
così raramente?
Questa domanda già prima
me la potevi fare,
ma tu, come si comporta
ogni uomo indulgente,
aspettavi la scintilla
che in strofa s’accende.

È vero, taccio-ma taccio
solo per timore
che il mio canto in futuro
mi dia dolore,
che verrà giorno e d’un tratto
smentirà le parole,
resteranno ritmi e rime,
se ne andrà l’amore,
e sarà inafferrabile
come l’ombra di un ramo.
Oh, sì, un normale timore
mi lega la mano.

Questo mio silenzio
so però spiegare.

Come incidere su pietra
parole audaci,
se neppuro oso toccare
petalo di rosa?
Timore arciprudente,
tu mi fai paurosa...

Quando misi mano al foglio,
c’era un altro fra noi.
Non attese, corse fuori
sbattendo la porta.
Se era il vento che entrava
-poco importa, ma se
era la musa, la Musa
dei canti d’amore?

So che la mia prodezza
indignerà i vicini.
Ma dica pure la gente
ciò che le pare.
Correrò giù e griderò
ai quattro venti:
Erato, torna! Aspetta!
Erato, mi senti?

Wilsawa Szymborska
da "Discorso all'ufficio oggetti smarriti"
Adelphi editore

9 commenti:

  1. Ti sei Baluizzata?
    Ahahahahahahhhh..........
    Erato non sarà più in collera, ti amerà: la poesia è bella.
    Baci baci.
    A.

    RispondiElimina
  2. Poesia davvero bella... Speriamo che Erato senta, Giulia

    RispondiElimina
  3. ahhahahahh! rido per quello che ha scritto anna...e per un attimo ho pensato la stessa cosa e di aver sbagliato blog!! cattiva anna! ahahahhah!

    ora torno seria eh!...la poesia è molto bella e mi fa riflettere sul fatto che anch'io, che ho sempre scritto pseudopoesie..ultimamente abbia quasi un timore reverenziale a scrivere qualche verso..perchè Erato potrebbe riderne...e dirmi io a te non ti ho mai nemmeno sfiorato!

    RispondiElimina
  4. mi pare di capire che per un attimo avete pensato che la poesia potesse essere mia! ahahaha scambiata con un premio Nobel! mai avrei sognato tanto
    marina
    sbaluginate, brutte cattive. non ho fatto in tempo ad uscire dalla quarantena che mi ci rimetterà...vero Baluginando?
    marina

    RispondiElimina
  5. Io pensavo proprio fosse tua...

    RispondiElimina
  6. Ma non avevo letto quel nome impronunciabile e sconosciuto, lo hai aggiunto dopo?
    Mbè, ho fatto un complimento da niente a Balù.
    Janas,non intendevo essere cattiva con Balù, che è mia amica e le voglio molto bene, stavo solo scherzando.

    RispondiElimina
  7. anna lo so, nemmeno io volevo essere cattiva, questa storia mi ha lasciato un pò di amaro dentro e forse, se tutti quanti compresa baluginando, ci ridessimo su, sarebbe una gran cosa, probabilmente tutti quanti abbiamo commesso un errore di comunicazione (intendo sia in uscita che in entrata), e i toni sono degenerati! peccato perchè l'argomento proposto da Enzo avrebbe potuto sviluppare ipotesi e spunti interessanti!
    ha ragione baluginando quando dice che non la conosco...ma conosco un pò Enzo, e non è così! vogliamo precisare che "per me" non è così?
    Poi com'è Enzo lo sa solo lui ...forse!

    scusa marina...non volevo fare la cattiva è che piano piano mi sta ritornando un pò dell'ironia che avevo perso, in questi giorni!
    buonanotte e un sereno riposo!

    RispondiElimina
  8. Benvenuta Signora Ironia, senza di te ogni giorno scoppierebbe una guerra e parlare sarebbe una piatta constatazione!
    Io SO che nessuna di noi vuole o voleva essere cattiva con Baluginando, né con Enzo. Un po' noi blogger siamo narcisi e un po' il mezzo di cui ci serviamo è troppo rigido per le sfumature di pensiero.
    buongiorno ironico a tutti voi
    marina

    RispondiElimina
  9. @ Anna: Wilslawa Szymborska è la poetessa che ha vinto nel 2007 il premio Nobel! Pubblico spesso sue poesie proprio perché dentro c'è anche l'ironia. Ma avevi ragione, avevo dimenticato di mettere sotto il suo nome. Forse mi volevo appropriare dei suoi versi? ;-)
    marina

    RispondiElimina

Non c'è niente di più anonimo di un Anonimo