sabato 31 ottobre 2009

Romina docet


Dopo aver letto il post di Romina ho deciso di fare la seguente dichiarazione: di Halloween non potrebbe fregarmene di meno.
Adoro le zucche da un punto di vista estetico ma non quelle vuote.

11 commenti:

  1. sì, non frega nulla neanche a me, teoricamente, come di capodanno. Ma quando tutti intorno a te sembrano non aspettare altro...

    RispondiElimina
  2. Concordo!
    Cristiana

    RispondiElimina
  3. Zucche gialle, zucche rosse, zucche arancio, zucche verdi, piene, vuote, semi-piene... zucche di qua e zucche di là: il mondo è una zucca con parti vuote e parti piene, basta scegliere quella giusta.

    Felicità

    Rino, tutta un'altra zucca.

    RispondiElimina
  4. Da un pusto di vista estetico e culinario...

    RispondiElimina
  5. Non immaginavo che mi avresti citata, ma ovviamente ne sono contenta. :)

    Pensa che nel tardo pomeriggio, uscendo, ho assistito anche al lancio di petardi tipo notte di capodanno. Sono rimasta profondamente stupita: non sapevo che anche ad Halloween si facessero i "botti".
    Saluti

    RispondiElimina
  6. Mari' io mi chiedo ma perchè 'sta festa che, se non sbaglio, abbiamo "ereditato" dall'America ha preso così piede da noi?
    Una rispostina m'è venuta in mente: questione di soldi.
    Pensa a quanti se ne spendono in occasione delle varie feste alle quali si aggiungono quelle della mamma, del papà, dei nonni. Si inventeranno pure le feste delle zie, dei cugini e via dicendo. Qualche soldo in più girerà, non credi?

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  8. Si , le zucche hanno colori bellissimi -:)))

    RispondiElimina
  9. @il monticiano: Aldo i miei commenti al tuo blog mi tornano indietro, come mai?

    RispondiElimina
  10. Sempre stata contraria a questa festa.
    Però la zucca mi piace.

    RispondiElimina
  11. non credo sia soltanto una questione di zecche...

    RispondiElimina

Non c'è niente di più anonimo di un Anonimo