mercoledì 22 luglio 2009

5 libri per l'estate



Accolgo molto volentieri l'invito di Tereza a partecipare alla iniziativa di Sogno: 5 libri per l'estate.
Ecco i due che mi propongo di leggere:
Eugenio Borgna: Le emozioni ferite
Feltrinelli
Lo psichiatra Eugenio Borgna ha un tocco speciale e un linguaggio specialissimo per parlare di psicopatologie: questo è il suo ultimo lavoro. Anche quando non mi trovo d'accordo con le sue opinioni esco dai suoi libri arricchita.




Mark Twain: Le avventure di Huckleberry Finn
Feltrinelli
Uno dei capolavori assoluti della letteratura americana. Non lo leggo da quando insegnavo e ricordo ancora i paesaggi del Mississipi, l'umorismo, la scrittura magistrale e lui, l'irresistibile Huck, il più ribelle degli adolescenti della letteratura mondiale. Tutti i miei alunni lo amavano.

Ecco invece i tre libri che consiglio:

Federico De Roberto: I Viceré
Mondadori
Non vi fate impressionare dalla tradizione scolastica. E' un libro feroce, che smaschera tutte le ipocrisie della nobiltà siciliana a cavallo tra Borboni e Savoia. E' una grande saga familiare e un affresco storico di grande vivezza. Personaggi e ambienti indimenticabili.




André Aciman: Ultima notte ad Alessandria
Guanda
Tutto un mondo, cosmopolita, vivace, colorato riaffiora dai ricordi dell'autore che ricostruisce la vita nella città di Alessandria fino a quando Nasser espulse gli ebrei dall'Egitto.
Umorismo, personaggi eccentrici, la Storia, con la S maiuscola, vista attraverso gli occhi della quotidianeità.




Michael Zadoorian: In viaggio contromano
Marcos y Marcos
Ella e John, 160 anni, un cancro e un Alzheimer in due, partono sul loro camper per l'ultima avventura della loro vita e attraversano gli Stati Uniti, armati di testardaggine, amore e umorismo.



12 commenti:

  1. Grande Borgna... gli altri sono interessanti. I Vicerè devo confessare di averlo cominciato almeno tre volte, ma non mi ha acchiappato...
    ciao , buone letture e buone ferie...-:)))

    RispondiElimina
  2. sei qui:
    http://tereza.splinder.com/post/21003678/Grande+Catena+3+S-catenatament

    RispondiElimina
  3. Devo procurarmi assolutamente il primo volume!
    Un abbraccio
    gio

    RispondiElimina
  4. A me sconosciuti, prendo buona nota, non di tutti, ma di uno che sembra avermi colpito: Ultima notte ad Alessandria.
    Buona serata.

    Rino.

    RispondiElimina
  5. Complimenti sempre libri non commerciali e scelti con la sensibilità che ti contraddistingue

    Ti abbraccio forte
    Daniele

    RispondiElimina
  6. Iniziativa molto interessante ... mi attrae molto "Viaggio in contromano"

    Grazie e Ciao Marco

    RispondiElimina
  7. mi attira "ultima notte ad alessandria". ieri ho iniziato "che tu sia per me il coltello" di grossman, ma ho chiuso dopo quaranta pagine ed ho ricominciato a leggere "il maestro e margherita".
    bacio, e buona lettura!

    RispondiElimina
  8. Quello di Borgna l'ho acquistato ma non credo che lo affronterò durante questa faticosa estate...Mi attira molto invece Zadoorian di cui ci hai già parlato
    Buona estate di buone letture :-)

    RispondiElimina
  9. In viaggio contromano: sì, la vita deve essere vissuta pienamente, fino in fondo, fino all'ultima pagina, come un romanzo che non puoi abbandonare MAI perchè è il TUO, l'UNICO che hai, come una lanterna da tenere accesa controvento, con la forza del cuore e dell'amore per te, per gli altri, per il mondo.

    RispondiElimina
  10. Twain, fortissimamente Twain!
    Ogni sua pagina, di qualunque opera, è densa di pensieri degni di essere ricordati in eterno. Darei dieci anni di vita per poter scrivere almeno un capitolo alla sua altezza.

    RispondiElimina
  11. Se non risucite e finire il libro, da vedere assolutamente il film tratto dal libro di De Roberto, I vicerè di Faenza. Belle letture, buone visioni...

    RispondiElimina
  12. accolgo con piacere la segnalazione di zadoorian

    (Borgna mi piace moltissimo ma bisogna avere lo spirito di reggere tanta intensità)

    RispondiElimina

Non c'è niente di più anonimo di un Anonimo