lunedì 9 giugno 2014

scampoli

Ho bisogno di un po' di questo
ma poco
di un po' di quello
ma poco
di un ricciolo
di un vapore
di uno spicchio di mela

Il vento che impenna
le piccole cose
le piccole cose
che sfidano il tempo

In me c'è una falla
tutto cola, tutto perdo.

E dove batte la luce?

7 commenti:

  1. Le rileggo, le assaporo: la luce cambia ogni momento destinazione. Va afferrata e poi lasciata di nuovo libera perchè batta per tutti. Ciao Marina.

    RispondiElimina
  2. Piccolo, molto piccolo, è l'attimo, presente, leggero, innocente - lì batte la luce.

    RispondiElimina
  3. la luce filtra attraverso quelle piccole falle e crea uno splendido gioco di luce

    RispondiElimina
  4. Mi piace questa ventata di poesia: l'emozione si asciuga usando parole distillate, cercate ad una ad una e rimane davvero l'essenziale. nomen omen.

    RispondiElimina
  5. grazie Romeo, mi concentrerò sull'attimo a partire dalla tua frase.
    e grazie Enzo: luce per tutti, sarebbe un bellissimo programma

    RispondiElimina
  6. ciao Zefirina, ti ritrovo sempre col tuo occhio attento. Grazie! marina

    RispondiElimina
  7. Ciao Guglielnmo, mi sa che tu in essenzialità mi batti di gran lunga. Il tuo blog è sempre più essenziale, nessuna verbosità. C'è da imparare
    grazie, marina

    RispondiElimina

Non c'è niente di più anonimo di un Anonimo