martedì 10 febbraio 2015

Il tempo che continua a esistere

L'età ci copre come una pioggerella,
interminabile e arido è il tempo,
una penna di sale tocca il tuo volto,
un gocciolio consumò il mio vestito:

Il tempo non distingue tra le mie mani
o un volo d'arance tra le tue,
la vita punge con neve e con zappa:
la vita tua che è la vita mia.

La vita mia che ti detti s'empie di anni,
come il volume di un grappolo.
Ritorneranno le uve alla terra.

E anche laggiù il tempo continua a esistere,
ad attendere, a piovere sulla polvere,
avido di cancellare persino l'assenza.
Pablo Neruda
 

6 commenti:

  1. Il tempo che passa inesorabile ahimè

    RispondiElimina
  2. Non mi sembri troppo erosa, modellata sì ma consunta no.
    Per esempio sai scegliere dei versi che è importante quasi come saperli scrivere. Sai pensare. Sei.

    RispondiElimina
  3. Ciao "Luca", non sono riuscita a commentare su Wordpress. Volevo dirti che confermare la propria presenza virtuale è un impegno faticoso. Sono affari tuoi ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marina sei consapevole che luca è EnzoRasi vero?
      Tu non hai bisogno di confermare virtualmente nulla, basta la presenza del blog in questi annìi, ma non è per tutti così, per me ad esempio è diverso. Andrò a controllare i segreti motivi per cui non riesci a commentare su word press ( io ho i medesimi problemi su Blogger)

      Elimina
  4. Certo che so che Luca non è Luca! L'ho scritto tra virgolette!
    Volevo scherzare sulla sfida. Credo che ci riguardi entrambi, magari con sfumature diverse. Buon blog! marina

    WordPress mi chiede di accedere col mio account, cosa che faccio ma non accetta la mia password. Ne ho chiesta una nuova ma il sistema mi dice che la mia e-mail è collegata a un altro utente e non ne usciamo. Mi è capitato anche con altri blog WordPress :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wp e Blogspot si fanno una guerra stupida e incomprensibile. Sono disposto e lo sto già facendo a sistemare un paio di blog su blogspot e commentare da lì certi contatti cui tengo e che sono solo su questa piattaforma.
      Il "nuovo" Blog è una scommessa: bloggare in modo assolutamente classico, postare e rispondere a tutti, socializzare anche contro alcuni miei personali pregiudizi. Venire qui è un gesto di affetto umano e intellettuale per una delle poche persone che lo meritano veramente. Anche se tu non pubblichi quasi più. Come me del resto. Un abbraccio

      Elimina

Non c'è niente di più anonimo di un Anonimo