giovedì 30 maggio 2013

fiumi d'amore

L'onda naviga sull'onda
il desiderio sul desiderio
verso la confluenza.

Due fiumi scorrono accanto
-come il Rio Negro e il Solimoés-
Per differente temperatura e densità
ancora le acque non si confondono
ma il Rio Negro delle chiome di lei
e il lucore Solimoés degli occhi di lui
trovano piano l'armonia di un solo corpo
rotolano con la forza inarrestabile
che natura impera
verso l'amalgama di un desiderio solo
una sola corrente
e confluiscono
non più divisibili
nel grande Rio delle Amazzoni
gloria di quel paese che ha nome
passione.

m.p.

lunedì 27 maggio 2013

In fuga

Indietreggi sulla sabbia
Goffa spaventata
Cuore minuto d'uccello
Le tracce
Vorresti cancellare le tracce
Ma la rena
Ah la rena
Non concede il respiro della dimenticanza
Nascondimento
Fiato
La rena conserva le impronte
La rena è nemica
Segugi di anime
Ti seguiranno sulla rena
Sulla rena

Sciogliere il corpo come i pensieri
Lavarsi di dosso
I fiati amorosi
Ancora un passo
Un passo in indietreggiamento
E il mare finalmente
Ti scompiglia la veste
La strappa
Ti stringe nuda
In pura libertà.
m.p.


Marina Mariani, una poesia

Le vecchie sulle panchine
d'estate
sono tutte pettinate lavate stirate
Tengono dritta in grembo
la borsetta nera con la cerniera
emblema di rispettabilità.
Parlano, chi lo sa:
le figlie che stanno al mare
il figlio che a ferragosto le porterà al paese.
Un autobus con lo sbuffo nero
ombra la camicetta
la pelle trasparente
i capelli bianchi raccolti
Sospirano: che croce la città.


Se volete sentire la poesia letta dalla bella voce pastosa dell'autrice, la trovate sul sito di Fahrenheit-Rai3

sabato 25 maggio 2013

amore

Come si dice dolore nella tua lingua?
In tutte le lingue del mondo dolore si dice amore.
m.p.





mercoledì 22 maggio 2013

solo bagagli a mano

Quando te ne sei andato
sono venuta con te
Qui è rimasta una donna che non conosco
che non hai conosciuta

Quando me ne sono andata
non ho messo il cartello "Torno subito"
non ho detto a nessuno che stavo andando.
Così, nessuno sa che sono andata
per non tornare

Ci piaceva viaggiare leggeri
- solo bagagli a mano-
Vedi? io sono vuota
più leggera di così...
m.p.

martedì 21 maggio 2013

Amata

Le tue nuvole non sono nuvole
sono strappi nel cielo e nell'anima
Ma -vedi?- io accolgo la tua pioggia beffarda
come ogni altra cosa di te
mia ineguagliabile città
-un dono-
Se oggi la tua bellezza, offesa, 
tocca il mio cuore dolorosamente
l'amore, quello, è intatto.
m.p. 

domenica 19 maggio 2013

sabato 18 maggio 2013

se

E se dovessi scegliere
un giorno solo
che contenesse intera la tua vita?
sarebbe una notte
infinita.
m.p.

venerdì 17 maggio 2013

resti

Perduto il blu cobalto che resta?
L'impercettibile differenza tra la domenica e il martedì
e le pagine bianche,
analfabetismo di ritorno.
m.p.

giovedì 16 maggio 2013

verso una nuova twittavventura

Nasce il sito Twitteratura, e per prima cosa i suoi ideatori ci rassicurano:

"La “twitteratura” non esiste.

Esiste invece la possibilità di divulgare grandi contenuti sfruttando le potenzialità di twitter e della letteratura: immediatezza, rapidità, sintesi."


La prossima sfida sono gli Scritti corsari di Pier Paolo Pasolini. Si parte il 10 giugno. Chi vuole può aggregarsi...
Qui tutti i particolari

martedì 14 maggio 2013

occhio al contesto




L’affascinante progetto #scritturebrevi indaga l’efficacia della comunicazione scritta e le circostanze in cui le si richiede insieme “economicità e comprensibilità” inequivoca.
Può succedere che nel tempo il messaggio cambi ma l’abbreviazione usata resti la stessa.
Su Twitter DM lo leggeremo Messaggio Diretto; in una epigrafe latina Diis Manibus; sulla Gazzetta Ufficiale Decreto Ministeriale.
Perciò...occhio al contesto







sabato 11 maggio 2013

Verso la notte

Tiro a me la coltre del dolore
a coprirmi capo e spalle
e mi rannicchio
come un neonato
le ginocchia strette al petto
Il lamento non si fa suono.
Verso la notte precipita il mio corpo
e sprofonda nel buio di me
e di te e del noi
che non esiste più.
m.p.