martedì 10 novembre 2009

non mi avrà

Comunico ufficialmente ai miei affezionati e affettuosi lettori che
l'A-nfluenza (o I-nfluenza che sia) non avrà ragione di me.
Sto già meglio, anche se indulgo un po' nell'ignavia...

13 commenti:

  1. Ignavia: significa forse poter gestire il proprio tempo senza doveri e senza obblighi?
    Se è così: VIVA L'IGNAVIA!

    RispondiElimina
  2. indulgere nell'ignavia e nell'indolenza è sempre cosa buona e giusta :D

    RispondiElimina
  3. spevo che non avrebbe avuto ragione di te...l'erba cattiva non muore mai....

    RispondiElimina
  4. buona guarigione eppoi l'ignavia è un peccato minore ...

    RispondiElimina
  5. Eh eh un pò di ignavia può essere un ottimo rimedio a molti mali...
    :-)

    RispondiElimina
  6. L'importante è che tu abbia sconfitto quel porco del virus ,qualunque esso sia.
    L'ignavia poi....mi par di vederti:le membra un po' deboli,ma le rotelline che girano vorticosamente.
    Cristiana

    RispondiElimina
  7. Ma è i-gnavia o a-gnavia ? C'è una bella differenza... -:)))

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Come ti ho risposto sul blog...a dir la verità...ho già chiesto ai miei lettori di darmi un sostantivo, un aggettivo ed un verbo su cui scrivere un racconto :D

    RispondiElimina
  10. Non avevo dubbi che ti ignaviassi un po'.

    Giorgio

    RispondiElimina
  11. Ciao roccia! Indulgi, indulgi pure.

    RispondiElimina

Non c'è niente di più anonimo di un Anonimo