giovedì 1 ottobre 2009

tempo

Vi siete mai chiesti che cosa accadeva intorno a voi il giorno in cui siete nati? Io ho cercato in internet e ho trovato questo.

VENERDI 1 OTTOBRE 1943

In un discorso agli Ufficiali, riuniti a Roma al Teatro Adriano, il Maresciallo d'Italia Rodolfo Graziani getta le basi per la ricostruzione di un esercito nuovo e moderno, basato su strutture organizzative diverse da quello che si era da poco disciolto e che nel frattempo potesse rispondere alle esigenze del particolare momento storico. Lesse anche un messaggio di Mussolini che, tra l'altro, così diceva:

"... da molti indizi appare che il popolo italiano, percosso e umiliato dall'obbrobrioso tradimento, ordito soprattutto ai suoi danni, è nuovamente in piedi. Ancora una volta la storia dovrà riconoscere che il nostro popolo possiede la facoltà millenaria di risorgere anche nelle più dure e più drammatiche situazioni, non appena una parola d'ordine ed uno spirito nuovo esaltino i cuori e la volontà concorde di tutti. Oggi questo spirito nuovo si riassume nel binomio Fascismo-Repubblica, è sotto questa rivoluzionaria bandiera che i soldati italiani riprenderanno il loro posto di battaglia".

Abbastanza orribile, vero? Da far venire voglia di restarsene nel ventre materno.
Ma, a dispetto di Graziani, Mussolini & compagnia (non) bella, il primo ottobre del 1943 Napoli, dopo le sue Quattro giornate di resistenza popolare accoglieva, già libera, le truppe alleate!

Dev'essere stata questa notizia a convincermi a venir fuori!



E adesso un assaggio, ma solo un assaggio, davvero; mai vorrei propinarvi un intero poemetto in versi!

Vita senza metrica

Giace la rima nel suo recesso
coglierla è arduo io lo confesso
ma della vita narrar l’amaro
chiede un usbergo vuole un riparo
per non soccombere del pianto all’onda
esige almeno fragile sponda


Nel novecentoquarantatré
venni alla vita non so perché
nel nuovo secolo io me ne andrò
ed il motivo l’ignorerò
ma del mistero che mi presiede
la mia ragione più non si chiede
né più s’interroga l’animo stanco
circa il destino del nostro branco

Semplice Caso, Deità, Follia
rigida legge o anomalia
senza principio lungofluire:
resterà uguale il mio morire

Era d’ottobre il giorno uno
autunno freddo crudo di guerra
inevitabile che per nessuno
portassi gioia su questa terra

latte in razioni bombardamenti
il coprifuoco rastrellamenti
odî privati nel pubblico orrore:
la ninnananna non fu d'amore...


Basta così. Mi sono anche allargata troppo.

Ma per chiudere in bellezza ecco la splendida pianta che mi ha appena regalata Marcella.
Voglio rendere omaggio alla sua dolcezza.

17 commenti:

  1. La ninnananna del mondo, non fu né ninna né nanna, allora, e forse non solo allora, forse non è mai ninnananna: per tutti i bambini che nascono le cose non sono tanto facili - l'aria che entra nei polmoni con il primo respiro a segnare l'inizio della vita, la luce che attiva le complesse connessioni nervose dei lobi occipitali, le intense sollecitazioni della sensibilità tattile profonda, i suoni che arrivano forti e immediati, le sollecitazioni termiche... - eppure, per ciò che vediamo, i bambini nascenti se la cavano benissimo - il placarsi in pochi minuti del bambino nascente è una meraviglia a cui poco pensiamo, da cui poco ci facciamo aiutare, noi adulti... non sembra affatto essere vissuta come un trauma, la nascita, nonostante così la abbiano considerato vari adulti - il bambino nascente se ne frega dei casini del mondo, lì per lì. Poi, per quello che vediamo, possono cominciare i guai, poi la mancanza della ninnananna del mondo può essere segnante, sofferta fino ad essere tragica, traumatica: poi, però, se manca un'altra ninnananna.

    RispondiElimina
  2. ciao coach, e buon compleanno!....la ninnananna non fu d'amore... ma nonostante ciò, tu sei in grado di cantarti delle bellissime ninnenanne!
    ciao s.

    RispondiElimina
  3. Semplicemente...grazie di essere nata, Buon Compleanno

    RispondiElimina
  4. Innanzitutto buon compleanno. Auguri!Auguri!Auguri!

    Se ti può consolare ti posso confidare che anni fa feci una ricerca e scoprii che il giorno in cui sono nato io gli Usa fecero esplodere la prima bomba termonucleare della storia. Rimasi un tantinello stupito... non so se mi spiego...
    Poi ti dirò che tutti i miei migliori amici sono nati in ottobre, tutti!

    Un abbraccio, Giorgio.

    RispondiElimina
  5. Solo una cosa:

    BUON COMPLEANNO !!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  6. Auguroni di buon compleanno a una blogger, la cui scrittura mi affascina :)

    RispondiElimina
  7. Auguri !!!

    Io mi sono fatto un oroscopo un po' diverso rispetto al giorno della mia nascita :

    http://zenzeroguru.blogspot.com/2009/03/oroscopi.html

    RispondiElimina
  8. Tantissimi Auguri cara Marina, buon compleanno! :-)))) ti abbraccio, più forte del solito

    RispondiElimina
  9. Tantissimi auguri di buon compleanno! :)
    Sei nata nel mese dell'anno che preferisco.

    Io invece sono nata a luglio, mese che detesto con tutte le mie forze a causa del caldo eccessivo.

    RispondiElimina
  10. Un caloroso buon compleanno (quasi all'ultimo momento)... -:)))

    RispondiElimina
  11. I am from Taiwan! Si vous voulez visiter Taiwan, bienvenue sur mon site et des visites Zhijiao, je vais proposer divers types de visites guidées et visites guidées ...

    I am from Taiwan! If you want to visit Taiwan, welcome to my site visits and Zhijiao, I will provide various guided tours and guided tours .

    Ich komme aus Taiwan! Wenn Sie nach Taiwan besuchen möchten, herzlich willkommen auf meiner Besuche vor Ort und Zhijiao, werde ich verschiedene geführte Touren bieten und Führungen ...

    高雄旅遊
    墾丁旅遊
    阿里山旅遊
    日月潭旅遊
    清境旅遊
    包車旅遊
    高雄一日遊
    墾丁一日遊
    台南一日遊
    租車旅遊

    RispondiElimina
  12. Grazie amici, per tutti i vostri auguri.
    Ringrazio soprattutto l'amico di Taiwan che mi onora dei suoi bei caratteri :-)
    marina

    RispondiElimina
  13. Auguri ritardatari, Marina! Scusami ma ero in Aspromonte.
    Un abbraccio

    RispondiElimina

Non c'è niente di più anonimo di un Anonimo