mercoledì 9 settembre 2009

intervallo

C'è una luna da cani stasera.
Una luna arrabbiata
s'è impadronita della scena.
Un urlo bianco che arretra il cielo
taglia il silenzio dell'ora
irride al sonno dei giusti.
Non fa prigionieri la luna stasera
Rinomina le vie e le piazze e le case
E ogni, ogni cosa la chiama Tempo.
C'è una luna da cani stasera.
m.p.

8 commenti:

  1. Un urlo bianco che arretra il cielo
    taglia il silenzio dell'ora
    irride al sonno dei giusti...

    Bellissimi versi.

    Il 19 settembre, luna nuova, inizia il nuovo anno, un anno in più.

    Rino, nella luna che verrà.

    RispondiElimina
  2. stupenda! e poi l'ho letta proprio immediatamente dopo aver visto l'altrettanto stupenda foto della luna fatta da Bacci! Grazie, Marina

    Mariateresa

    RispondiElimina
  3. Bella, veramente, incisiva ed essenziale. Molto cruda, forse mi piace per questo; meriti la carta stampata signora Pierani.

    RispondiElimina
  4. c'è un sentimento forte in questa bella poesia...mi arriva un sentire molto acuto e profondo, si.

    RispondiElimina
  5. bella!! essenziale e intensa. s.

    RispondiElimina
  6. E' vero la luna era proprio da cani, anzi da lupi, c'è mancato davvero poco che non mi mettessi ad ululare.

    RispondiElimina

Non c'è niente di più anonimo di un Anonimo