giovedì 23 aprile 2009

gli uomini vuoti

Ho ritrovato la citazione che avrei voluto mettere l'altro giorno a proposito dei commentatori sul blog di Anna. Eccola.

Dice Murakami Haruki: 

" Se c'è una cosa che mi indigna ancora di più, sono le persone prive di immaginazione. Quelle che T.S.Eliot chiamava "gli uomini vuoti". Persone insensibili, che coprono questa loro mancanza di immaginazione, questo loro vuoto, con un ammasso di segatura, e senza rendersene minimamente conto se ne vanno in giro per il mondo a tentare di imporre a tutti i costi questa loro ottusità agli altri, mettendo in fila parole vuote e senza senso."

13 commenti:

  1. bellissima. posso prenderla in prestito per commentare taluno gruppi razzisti su fb? ciao!

    RispondiElimina
  2. E noi ne abbiamo degli esempi .....
    Cristiana

    RispondiElimina
  3. Magnifica citazione, si vede che sei passata per il mio ufficio (scherzo :)))
    Buon 25 aprile
    gio

    RispondiElimina
  4. Assomiglia molto ad una massima che a me piace molto: chi sa fa, chi non sa insegna.

    RispondiElimina
  5. la significazione la sua ricerca la sua pratica è una strada difficile imprevista imprevedibile incoerente multiforme confusiva dubitante perigliosa ma è l'unica -più ci penso più mi dò questa risposta- l'unica percorribile da noi umani gettati allo sbaraglio nella nostra avventura&disavventura

    ps: un saluto caro e carissimo!

    RispondiElimina
  6. Bella, appropriata ed utile per molte altre occasioni. Me la segno subito.
    Grazie!

    RispondiElimina
  7. fate della citazione quel che volete, l'ho messa per diffonderla!

    RispondiElimina
  8. Sei una vera Signora cara Marina.. questa bella citazione è troppo gentile per i commentatori del blog di Anna!!...
    Un bacione
    Stefi

    RispondiElimina
  9. sono d'accordo con Stefi...tu sei gentile ma la citazione è troppo morbida rispetto al danno che provoca chi se ne va in giro per il mondo a sproloquiare.... Magari Eliot degli uomini vuoti descriveva anche i pericoli! Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. ..Andreoli parla di "eroi del nulla"...non è male...o no?
    un saluto

    RispondiElimina
  11. Rompo, si rompo!

    Perché nei discorsi political correct si dice immancabilmente "uomini e donne" ed invece quando si usano accezioni negative le donne scompaiono ?

    Rompo, si rompo!

    RispondiElimina
  12. @Guglielmo: non rompi affatto. Ma secondo me sei in errore. marina, signorilmente spero

    RispondiElimina
  13. Per qualcuno la segatura è già un materiale troppo nobile...

    RispondiElimina

Non c'è niente di più anonimo di un Anonimo