martedì 11 novembre 2008

pappemolle!

Se di notte vi fa compagnia l'insonnia, per sentirvi meno soli, meno abbandonati a voi stessi da tutti i fortunati dormienti, potete forse pensare a tutti i grandi insonni della storia. Al grande Gilgamesh, il re di Uruk (2700 a.C.) "non dormiente giorno e notte" che pure edifica un regno sulla terra agli albori della civiltà. Il "costruttore di mura" non perde forza a causa della sua insonnia, ma continua ad esprimere le sue potenti energie.
O pensate a Ulisse che per nove notti di seguito naviga, senza cedere il timone a nessuno dei suoi compagni finché al decimo giorno crolla dal sonno. E' vero, l'ingrato equipaggio ne approfittò per ammutinarsi, ma gli dei vigilavano e li investirono di una tempesta.
A proposito di Dei, sappiate che anche il padre Zeus soffriva di insonnia, sia quando concupiva qualche ninfa, sia quando le beghe degli umani lo irritavano.
Oppure pensate ad Agamennone, che si alza di notte e vaga nel campo di battaglia, finché incontra Menelao, insonne anche lui ed entrambi allarmano Nestore, che è sveglio, sì, ma perché comandato di guardia.
Volete un esempio al femminile? Ebbene c'è Penelope, che passa le notti a guastare la tela ordita di giorno. Se questa compagna di sventura non basta ad esservi di consolazione, pensate a Shahrazad: chi non passerebbe volentieri la notte sveglia con lei? O pensate alla notte che vede insonni Didone ed Enea: lei per amore, lui perché sta preparandosi ad abbandonarla.
Ma soprattutto, se nella vostra notte insonne provate un po' di invidia per tutti quelli che dormono profondamente nei loro letti mentre voi vi rigirate nel vostro, beh, pensate a Margareth Tatcher che la sua insonnia la prendeva così bene da dichiarare che "il sonno è per i pappamolle".

L'immagine è tratta dal sito arts.guardian.co.uk/ pictures

17 commenti:

  1. Marina..durante la notte generalemte si dorme ma c'è anche chi lavora...
    io trovo nella quiete della notte uno punto riflessivo maggiore..ma poi crollo ..al riposo psicofisico .. e ritorno alla normalità..ma è la notte dove riesco ad ottenere una serenità priva di stress.

    RispondiElimina
  2. Bellissimo post. Io ho bisogno di dormire tanto, forse perché cerco sempre di vivere il più intensamente possibile. Anche quando non metto piede fuori dalla porta di casa.

    RispondiElimina
  3. C’è stato un periodo della mia vita in cui temevo l’arrivo delle h. 2.17. Mi destavo sempre alla stessa ora, neanche avessi messo la sveglia.
    Stralunata, iniziavo a girarmi e rigirarmi nel letto finché, irritata e con gli occhi pesti, scalciavo le coperte e mi alzavo. Ho letto un’infinità di libri in quei mesi. Le ho provate tutte: non fare più sport la sera, sostituire il caffè serale con tisane rilassanti, andare a letto prestissimo, andare a letto tardissimo. Poi, un bel giorno, ho aperto gli occhi e ho visto che stava albeggiando. Avevo ripreso a dormire.
    Ed ora che ho duemila cose da fare, vorrei ricominciar a soffrire d’insonnia e smettere di essere una pappamolle che dorme 7 ore a notte. Quanto tempo sprecato!

    RispondiElimina
  4. Vedo che sono in ottima compagnia. La lady di ferro, però, mi sta suggli zebedei,ovvio.
    Io la notte faccio altro, se passi da me, proprio nel post di oggi, lo scoprirai :-))

    RispondiElimina
  5. Ehm... :-)))....Si però gli scienziati hanno detto che invece no fa bene e che il mito di chi dorme poco per cui è un superman (o superwoman lol) è fasullo....

    Credo che dormire il giusto sia l'ideale. Riiuscirci non sempre è possibile.

    Ciao Marina
    Daniele

    RispondiElimina
  6. Io non ci credo alla scienza ;-)

    Per informazioni di carattere sanitario mi rivolgo sempre e solo alla mia "fruttarola" ;-)

    RispondiElimina
  7. Mah! Raramente dormo più di 6 ore, raramente,giacché alle 4,30 del mattino, più o meno, sono già sveglio e all'opera, se dormo di più mi sento male, stonato e stordito. Oramai da decine e decine di anni.
    Mah!

    Rino, nella vita che scorre veloce.

    RispondiElimina
  8. Anche adesso che so di essere in cotanta compagnia, non è che mi senta meglio...

    RispondiElimina
  9. Tanto tempo fa ho sofferto di insonnia per 6 mesi di seguito! Esperienza da brivido che non auguro a nessuno. Ora vorrei dormire almeno 9 ore di seguito...dormire non mi basta mai perché solo quando dormo smetto di pensare!!! Un saluto Arnicamontana

    RispondiElimina
  10. Grazie. Non sai quanto mi faccia piacere questo post. Io sono invidiosissima di quelli che dormono mentre io mi rigiro sempre piu' nervosa nel letto. E allora vorrei mettermi a fare tante cose per impiegare meglio il tempo ma sono stanca. Il problema e' che sono stanca e non ce la faccio nemmeno a leggere. Ma il sonno non arriva e io mi innervosisco sempre di piu'.
    Provero' con la frase della Tatcher la prossima volta. Oppure pensero' a te che vegli scrivendo post ;-)

    RispondiElimina
  11. Pio XII disse ad un giornalista che gli chiedeva quali fossero le sue abitudini: il Papa non dorme e non mangia mai.
    Una santa anoressica c'è già, Caterina da Siena. Ne avremo uno insonne?
    Ciao, buona giornata.

    RispondiElimina
  12. Ho letto proprio recentemente un libro sull'insonnia che citava proprio Santa Caterina da Siena che dormiva mezz'ora a notte.
    Per chi fosse interessato:
    MIGLIORA IL SONNO MIGLIORERAI LA VITA
    (notti senza insonnia giorni senza stress) Autore: PIERRE FLUCHAIRE

    RispondiElimina
  13. Ho aspettato a commentare, poi ho deciso.
    Sono un pappamolle.

    RispondiElimina
  14. L' insonnia perseguita anche me..Ogni volta che vado a dormire e' una lotta tra me e morfeo..

    RispondiElimina
  15. grandissima consolazione, grazie

    RispondiElimina
  16. ciao dual e benvenuto. Sono passata sul tuo blog e mi sono impressionata. Ma tu li sai usare tutti quei programmi? Voglio dire, ci capisci DAVVERO qualcosa? Per me sono irraggiungibili. eppure mi attirano tanto!
    @pietro: sta zitto tu! ormai lo so da Anna che cosa fai la notte!

    ciao marina

    RispondiElimina
  17. Come puoi vedere dall'ora del mio commento, la cosa non mi tange minimamente... ;)

    RispondiElimina

Non c'è niente di più anonimo di un Anonimo