domenica 18 maggio 2008

grazie, Roma


Il campionato è finito. Vincitore ufficiale l'Inter.
Ma, a cuore aperto, debbo dirvi che io mi sento un po' più vincitrice di loro.
Per questo voglio ringraziare la mia squadra: essere arrivata dove è arrivata, malgrado tutto, (e chi segue il calcio sa di che cosa parlo quando dico "malgrado tutto"), è un risultato straordinario.
Perciò: grazie, Roma.



Per quelli che invece il calcio non lo seguono o addirittura lo hanno in odio ecco qui la poesia di un grande poeta che al calcio ne ha dedicate più d'una.

Di corsa usciti a mezzo il campo, date
prima il saluto alle tribune. Poi,
quello che nasce poi
che all'altra parte vi volgete, a quella
che più nera s'accalca, non è cosa
da dirsi, non è cosa ch'abbia un nome.

Il portiere su e giù cammina come
sentinella. Il pericolo
lontano è ancora.
Ma se in un nembo s'avvicina, oh allora
una giovane fiera si accovaccia,
e all'erta spia.

Festa è nell'aria, festa in ogni via.
Se per pococ ,he importa?
Nessun'offesa varcava la porta,
s'incrociavano grida ch'era razzi.
La vostra gloria, undici ragazzi,
come un fiume d'amore orna Trieste.

Umberto Saba

7 commenti:

  1. Mannaggia, io volevo che vincesse la Roma :-(
    Lo sai che di calcio non capisco un benemerito tubo, ma la Roma è la Roma.Viene nel mio cuore subito dopo il Napoli che si è fatto anche onore in questo campionato.
    Oddio, ma sono proprio io che sto parlando di calcio??????
    :-)))))

    RispondiElimina
  2. tmts65.blog.kataweb.it18 maggio 2008 19:38

    Io invece tifavo Inter (molto moderatamente, peraltro, perchè in fondo non me ne importa tanto), però ti ringrazio per aver citato un poeta innamorato, forse più che del calcio, della Triestina, la squadra della mia città. Ma ti ringrazio per aver ricordato che calcio e poesia possono (potrebbero) non essere in antitesi, anche se di questi tempi (calcistici e non solo) la vedo molto dura.
    tm65

    RispondiElimina
  3. Da romanista a romanista: abbiamo perso questo scudetto negli scontri diretti: a Roma ci siamo fatti uccellare (Totti e Pizarro) come cretini e poi ce ne hanno fatti quattro; a Milano non siamo riusciti a difendere il vantaggio facendoci riprendere all'ultimo minuto...

    Tutto qui: onore all'Inter e sempre FORZA LUPI!
    Grazie comunque.

    gg

    RispondiElimina
  4. Non sono una tifosa e non ho isto neanche la partita ma a mio marito ho detto che, secondo me, questo scudetto è stato vinto a pari merito. Lui mi ha risposto che non è proprio così...ma io continuo a pensarlo.

    RispondiElimina
  5. Roma Roma Roma...

    ...core de stà città...

    ...unico grande amore...

    RispondiElimina
  6. tifo juve e ho tifato roma, peccato...

    aspettate 10 gg, ci sono novità, a quanto pare...

    RispondiElimina
  7. Sono tra quelli che non seguono il calcio, avrò visto 5 partite in tutta la mia vita, ma comprendo le ragioni della passione calcistica. In bocca al lupo (o alla lupa?) per la prossima volta!

    RispondiElimina

Non c'è niente di più anonimo di un Anonimo