lunedì 14 aprile 2008

come apprendere i risultati elettorali

Indossate qualche cosa di comodo. Isolatevi in una stanza tranquilla.
Sedetevi nella posizione del “cocchiere a cassetta”.



Gambe leggermente divaricate, in modo che i piedi poggino al suolo con tutta la pianta. La schiena rilassata, gli avambracci in riposo sulle cosce, le mani che pendono rilassate in basso, senza toccarsi.
Sgombrate la vostra mente da ogni pensiero fissando la parete davanti a voi.
Attendete di “giungere a voi stessi”. Iniziate quindi l’esercizio che vi consentirà di raggiungere la calma e il sollievo.

Concentratevi sul vostro braccio destro. Se siete mancino sul sinistro. Raffiguratevelo mentalmente, pensatelo in rapporto alla vostra vita, nella sua funzione di ogni giorno. Provate gratitudine per il vostro braccio. Pensate, ma così, en passant, che è il braccio che ha votato per voi.
Concentratevi sul suo peso. Sentitene la pesantezza mentre vi dite: il mio braccio destro (o sinistro) è pesante, è molto pesante.
Passate quindi al braccio sinistro (al destro per i mancini) ed effettuate lo stesso esercizio di riconoscimento, gratitudine e pesantezza.
Quando entrambe le braccia si sentiranno pesanti, così pesanti, talmente pesanti che... passate alla seconda parte dell’esercizio.
Formulate nella vostra mente la frase “le mie braccia sono calde, pesanti e calde. Io sono calmo e le mie braccia sono calde.” Comincerete ad avvertire un formicolio alle palme delle mani e subito dopo un calore interno, radiante, che risalirà dalle mani verso le braccia e quindi inonderà il tronco.
Passate quindi alle gambe, ripetendovi la frase “le mie gambe sono calde, pesanti e calde. Io sono calmo e le mie gambe sono calde.” Dalle piante dei piedi partirà un formicolio che diventerà calore e si irradierà verso l’alto, fino all’inguine e all’addome. A questo punto il vostro corpo sarà tutto pesante e caldo, tranne la testa, che sarà invece leggera e fresca. Ditevelo mentalmente “la mia testa è fresca”.
Adesso prendete il controllo del vostro cuore. Ripetetevi la frase “il mio cuore batte calmo e tranquillo”. Ponete attenzione alla vostra respirazione e ascoltatene il ritmo.
Ripetetevi “respirazione completamente calma, cuore regolare e tranquillo.” Ripetetelo più volte.
A questo punto il vostro corpo è avvolto nella squisita sensazione di calore, regolarità e tranquillità.
Restate qualche minuto in questo stato di calma e sollievo.
Quindi alzatevi e con passo lento, tranquillo, in una posizione eretta ma sciolta, raggiungete il vostro coniuge e con voce pacata, tranquilla, ponetegli/le la seguente domanda: Chi ha vinto le elezioni, caro/a?

18 commenti:

  1. E se il coniuge la pensa allo stesso modo e aspetta da noi la risposta?

    RispondiElimina
  2. il modo migliore che ho trovato io sono tante canzoni delle Orme in cuffia e un bell'esorcismo sul blog.

    per ora exit poll, avanti il nano

    RispondiElimina
  3. ..io non ho il coniuge :-( dovrò fare tutto da solo... e poi, connettermi ad internet nel cuore della notte!!! Se non ce la faccio....restate tutti connessi...please!!!!

    RispondiElimina
  4. La lega terzo partito d'Italia: già questa è una sconfitta....

    RispondiElimina
  5. Insomma, bisogna fare training autogeno... :-)
    Io ho votato un'ora fa, e nonostante l'angoscia per i risultati, sono felice di averlo fatto e di aver votato secondo coscienza. E' stato bello. Ora non resta che seguire i tuoi consigli, e aspettare...
    V

    RispondiElimina
  6. Ho la nausea, non ho il coniuge e stamattina mi son lazta con l'auto in panne e la batteria a terra...Sono venuta a lavorare in taxi...Se il buongiorno si vede dal mattino...
    mi si informicolano i piedi..

    RispondiElimina
  7. Ho già acquistato compulsivamente un paio di pantaloni e due magliette, nel tentativo - fallito - di astrarmi dal contesto.

    Ho visto anche un costume da bagno da 360euro, non è manco bello, spero di essere forte e restare seduta al mio posto.

    RispondiElimina
  8. Come restare seduta al mio posto?

    Davanti a me c'è un collega che ha votato berlusconi alla camera e veltroni al senato (sic!). Pretende di spiegarmi la ratio della sua posizione, è il colmo, io riesco.

    RispondiElimina
  9. Io non sono certa di voler sapere...affacciatevi solo se il risultato è quello che spero...altrimenti lasciatemi stare.

    RispondiElimina
  10. Il problema è che il coniuge è già nel tinello in lacrime... senza la forza di rispondere...

    RispondiElimina
  11. sì ma dopo la risposta,come rilassarsi?

    RispondiElimina
  12. Il tipo è un osso duro, prendiamone atto e se non hai un forte spirito critico ti fotte perchà è ricco, carismatico, furbo, ha tutto quello che l'italiano medio vorrebbe essere e che l'italiana media vorrebbe avere avuto nella vita..ma che cazzo sto cercando alibi...

    RispondiElimina
  13. il nano con i tacchi e i capelli tinti, quello che fa le battute che screditano l'italia agli occhi del mondo e con un curriculum giudiziario così lungo da fare invidia anche ai mafiosi.

    RispondiElimina
  14. Lo sconforto sarà più forte della rabbia...

    RispondiElimina
  15. risposta collettiva: RESISTERE, RESISTERE, RESISTERE
    marina

    RispondiElimina
  16. e UNIRSI,UNIRSI,UNIRSI...........

    RispondiElimina
  17. Ecco qual'è stato il problema. Io ero sdraiato a letto, in posizione di riposo supino in vista di un turno di notte. Ero solo. E me l'ha detto lo speciale de La7. Ho ricavato la lezione che la prossima volta, pur non essendo mancino, voterò con la mano sinistra. Se ci sarà una prossima volta, ovviamente.

    RispondiElimina

Non c'è niente di più anonimo di un Anonimo