sabato 29 marzo 2008

giardini



Due pini sono stati resi pericolanti al Colle Oppio, dalla tromba d’aria di qualche giorno fa’. Ora li hanno abbattuti. Ma peschi e mandorli fioriscono.

Da “ Scritto in un giardino” di Marguerite Yourcenar


“Le radici affondate nel suolo, i rami che proteggono i giochi degli scoiattoli, i rivi e il cinguettio degli uccelli; l’ombra per gli animali e gli uomini; il capo in pieno cielo. Conosci un modo di esistere più saggio e foriero di buone azioni?
E quindi il soprassalto di rivolta in presenza del taglialegna e l’orrore, mille volte maggiore, davanti alla sega meccanica. Abbattere e uccidere chi non può fuggire.”



Il minuscolo libro (edizioni il melangolo), termina così:

“Il tuo corpo per tre quarti composto d’ acqua, con in più un po’ di minerali terrestri, minuscola manciata. E questa grande fiamma dentro di te di cui non conosci la natura. E nei tuoi polmoni, che senza una pausa si contraggono e si distendono nella cassa toracica, l’aria, questa bella straniera, senza la quale non puoi vivere.”

12 commenti:

  1. Ah! i giardini, i giardini, quelli naturali, però. Spesso la natura nelle mani dell'uomo diventa inosservabile, pur conservando la sua spettacolarità.

    Rino, giardiniere d'altri tempi.

    RispondiElimina
  2. sono molto più empatico con il panteismo vegetalistico della yourcenar che con il suo estenuato ed estenuante classicismo.
    quello che proponi è un davvero aureo libretto da portarsi dietro nelle passeggiate dentro un giardino.
    quell' "Abbattere e uccidere chi non può fuggire" mi uncina sempre il pensiero
    ciao marina
    buoni giorni

    RispondiElimina
  3. Perdonami, ma ho appena commentato il post precedente e non mi vengono parole per questo....

    RispondiElimina
  4. Assistendo al risveglio della natura non si può fare a meno di essere ottimisti. VERO MARINA?!?


    Che cosa è Lunaria? E' un'associazione a cui si può devolvere il 5xmille? Vorrei solo accertarmi che tu non faccia confusione tra il 5xmille e l'8xmille. Sono due cose completamente diverse e non alternative tra loro. L'8xmille lo puoi dare solo allo stato o alle 6 istituzioni religiose che ho elencato nel post. Se firmi per il 5xmille a favore di Lunaria ma non metti nessuna firma per l'8xmille rientri tra coloro che non hanno espresso preferenza.
    Scusami se lo sai già; dovevo togliermi questo dubbio.

    RispondiElimina
  5. @ Artemisia. Hai ragione, ma l'errore che ho fatto è relativo solo al commento al tuo post. Non nella pratica. Io do l'8 per mille alla Chiesa Valdese e il 5 per mille ora a Emergency, ora a Liber e quest'anno, se sono finalmente pronti, a Lunaria.
    Grazie per la precisazione e spero di non aver tratto in inganno i tuoi lettori!
    ciao marina

    RispondiElimina
  6. Passione doppia: giardini e Yourcenar... Grazie per questi passi che ci proponi, Giulia

    RispondiElimina
  7. Qui l'unico risveglio è il mio(o per lo meno tento di svegliarmi), è cambiato il tempo ogni 15-20 minuti da stamattina..Bastaaaaaa..Voglio gli alberi in fiore...

    RispondiElimina
  8. Marina...un pensierino per il week end ;-) A presto...
    http://it.youtube.com/watch?v=E0UBZ0z0bvo

    RispondiElimina
  9. ciao amalteo, protesto per "l'estenuato ed estenuante classicismo"! La Yourcenar non è "classicista" è classica. Conosce l'arte dell'equilibrio e della misura. Ti faccio subito un esempio-vendetta.
    La chiusa delle tue mail "fiori, fiori per Nina Simone", con la sua enfasi, le sarebbe spiaciuta.
    "fiori per Nina Simone" sarebbe sufficiente per lei. Ed anche per me.
    Prendi su e porta a casa! ;-)
    marina

    RispondiElimina
  10. Grazie Donnigio! a presto marina

    RispondiElimina
  11. ti spiego la genealogia (tutta interna alla memoria biografica, che - per definizione - è personale e magari non sottoposta a giudizio) del "fiori, fiori per nina, nina simone".

    "Mi chiamo bond...
    James Bond"

    ciao marina
    sono contento che ti sei ristabilita

    RispondiElimina
  12. bellissime parole,dense di sentimento e profonda umanità.

    RispondiElimina

Non c'è niente di più anonimo di un Anonimo